Sabbia e conchiglie, sanzioni per chi le porta via

Sabbia e conchiglie, sanzioni per chi le porta via

Sabbia e conchiglie per ricordo?

Il Codice della Navigazione prevede sanzioni per chi li asporta dalla spiaggia

Sabbia e conchiglie - Avvocato Antoci Basilio - Avvocato a Catania - Avvocato a Nicolosi - Avvocato civilista - Studio Legale diritto civile e penale

Quali sanzioni per chi si appropria di sabbia o conchiglie? – Il riferimento normativo principale è, senza dubbio, il Codice della Navigazione. Questo all’art. 1162 stabilisce che «chiunque estrae arena, alghe, ghiaia o altri materiali nell’ambito del demanio marittimo o del mare territoriale ovvero delle zone portuali della navigazione interna, senza la concessione prescritta nell’articolo 51, è punito con l’arresto fino a due mesi ovvero con l’ammenda fino a lire mille». Il Decreto Legislativo 507/1999 ha sostituito le sanzioni penali dell’arresto e dell’ammenda con l’applicazione della sola sanzione amministrativa (e quindi non penale) da tre a diciotto milioni di vecchie Lire. La normativa vigente prevede, dunque, la pensatissima sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 1.549,00 a euro 9.296,00.

Sabbia e conchiglie fanno parte del Demanio marittimo

La sabbia e le conchiglie fanno parte, dunque, del demanio marittimo, in quanto il citato art. 1162 del Codice della Navigazione parla chiaramente e genericamente di “arena (=sabbia), ghiaia o altri materiali (=conchiglie)”.

Volendo approfondire la disciplina, si segnala che la definizione di demanio pubblico in generale si trova all’art. 822 del Codice Civile, secondo cui «appartengono allo Stato e fanno parte del demanio pubblico il lido del mare, la spiaggia, le rade e i porti; i fiumi, i torrenti, i laghi e le altre acque definite pubbliche dalle leggi in materia; le opere destinate alla difesa nazionale». Il demanio marittimo è, invece, definito dall’art. 28 del Codice della Navigazione, in quanto «fanno parte del demanio marittimo: a) il lido, la spiaggia, i porti, le rade; b) le lagune, le foci dei fiumi che sboccano in mare, i bacini di acqua salsa o salmastra che almeno durante una parte dell’anno comunicano liberamente col mare; c) i canali utilizzabili ad uso pubblico marittimo».


Studio Legale Avvocato Antoci

Avvocato a Nicolosi, Catania e provincia

Consulenza e assistenza legale on-line in tutta Italia

Lo Studio Legale di Basilio Elio Antoci – Avvocato a Catania e Nicolosi – offre servizi di consulenza e assistenza legale in materia Civile, Penale, Amministrativa, Tributaria. Diritto Civile, Diritto Penale, Diritto della Navigazione. Lo studio ha sede a:


Link correlati a sabbia e conchiglie

Nota di copyright

L’immagine inserita nel presente articolo è stata scaricata da www.pixabay.com alla pagina https://pixabay.com/it/illustrations/sailor-uomo-barca-sorridente-cadet-1424820/ ed è stata rilasciata e pubblicata il 19 Aprile 2016 con licenza “CC0 Creative Commons – Libera per usi commerciali – Attribuzione non richiesta” dal proprietario “croisy”.

Pubblicato da Basilio Elio Antoci

Nato a Catania nel 1987, figlio d'arte dell'Avv. Francesco Salvatore Antoci e della Prof.ssa Borzì Giusy, cresce a Nicolosi. Atleta agonista dell'U.S. Nicolosi Sci di fondo & Ski roll, scout A.G.E.S.C.I. del Gruppo Nicolosi 1, scrittore ed educatore. Dopo la maturità scientifica conseguita nel 2005, si laurea in Giurisprudenza nel 2012. Diviene Avvocato nel 2016 e passa alla direzione dello Studio Legale Antoci.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

NICOLOSI

Via Cardinale Dusmet 9/A
95030 - Nicolosi (CT)

CATANIA

Viale Mario Rapisardi 192, IV piano
95123 - Catania

Posta elettronica

P.E.C.: [email protected]
E-mail: [email protected]

E-mail e p.e.c. sono sempre attive, risposta entro un giorno lavorativo.

Recapiti telefonici

Cell. 389-6040727
Tel. 095-914629
Fax 1782206191

Telefonare solo in giorni e orari ufficio, non usare WhatsApp, il fax è sempre attivo