Studio Legale ANTOCI: Avvocato a Nicolosi, Avvocato a Catania, Amministratore di condominio a Catania e provincia, Avvocato civilista, Avvocato matrimonialista, Avvocato divorzista.

Bigamia all’estero: sussiste il reato?

Reato di bigamia all'estero - Avvocato Antoci Basilio a Nicolosi e Catania

Commette il reato di bigamia chi si risposa all’estero? – Il reato di bigamia – previsto e punito all’art. 556 del Codice Penale – punisce con la reclusione da 1 a 5 anni chiunque (reato generico) legato già da un matrimonio avente effetti civili, ne contrae un altro avente anche’esso effetti civili. Anche il Codice Civile, all’art. 86 c.c., pone il divieto assoluto di un doppio matrimonio: esso stabilisce, infatti, che «non può contrarre matrimonio chi è vincolato da un matrimonio o da un’unione civile tra persone dello stesso sesso precedente». Si tratta di una specifica ipotesi di nullità del matrimonio celebrato successivamente. Nullità che può essere fatta valere ai sensi del successivo art. 117 c.c., secondo il quale «il matrimonio contratto con violazione degli articoli 86 [c.p. 556], 87 e 88 può essere impugnato dai coniugi, dagli ascendenti prossimi, dal pubblico ministero e da tutti coloro che abbiano per impugnarlo un interesse legittimo e attuale».

E se il secondo matrimonio è celebrato fuori dall’Italia?

Anche se il secondo matrimonio viene celebrato all’estero, il reato sussiste! Secondo, infatti, l’Ufficio Indagini Preliminari di la Spezia «in tema di bigamia, nel caso di stipulazione di secondo matrimonio all’estero si tratta di reato commesso da cittadino italiano all’estero» (Ufficio Indagini preliminari La Spezia, 22/01/2013, n. 12).

Il giudice di La Spezia (M. De Bellis) si è, infatti, allineato alla precedente Giurisprudenza della Cassazione, secondo cui «è configurabile il delitto di bigamia nei confronti di persona che abbia contratto matrimonio all’estero con cittadino straniero, non rilevando, in contrario, la nazionalità del coniuge, né l’ignoranza della legge extrapenale, integrativa del precetto penale, che regola la validità del matrimonio» (Cass. pen. n. 9743/2007).

Collegamenti esterni

Bigamia – Art. 556 del Codice Penale, su Brocardi.it – L’Avvocato in un click, Antonianum S.r.l. Editore, Padova.

Matrimonio contratto con violazione degli articoli 84, 86, 87 e 88 – Art. 117 del Codice Civile, su Brocardi.it – L’Avvocato in un click, Antonianum S.r.l. Editore, Padova.

Note di copyright

L’immagine inserita nel presente articolo è stata scaricata da www.pixabay.com alla pagina https://pixabay.com/it/photos/amicizia-ragazze-asiatici-422245/ ed è stata rilasciata e pubblicata addì 20 Agosto 2014 con licenza “CC0 Creative Commons – Libera per usi commerciali – Attribuzione non richiesta” dal proprietario “Inactive account – ID 393334“.

Riferimento bibliografico

Avv. Basilio Antoci, “Scatta il reato di bigamia se il nuovo matrimonio è celebrato all’estero?“, in Studio Legale | Basilio Antoci | Avvocato, Nicolosi, 24 Novembre 2019.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: