Studio Legale ANTOCI: Avvocato a Nicolosi, Avvocato a Catania, Amministratore di condominio a Catania e provincia, Avvocato civilista, Avvocato matrimonialista, Avvocato divorzista.

Cenni introduttivi

Decadenza responsabilità genitoriale - Avvocato civilista a Nicolosi e Catania

Decadenza responsabilità genitoriale – Nel 2013 la Legge n. 154 ha riformato la filiazione e, tra gli altri, ha sostituito la vecchia “patria potestà” con la c.d. “responsabilità genitoriale”. Questa non è altro se non il complesso di diritti e obblighi dei genitori nei confronti dei figli.

Nello specifico la responsabilità genitoriale è disciplinata dall’art. 316 del Codice Civile dove, al primo comma, è stabilito che «entrambi i genitori hanno la responsabilità genitoriale che è esercitata di comune accordo tenendo conto delle capacità, delle inclinazioni naturali e delle aspirazioni del figlio».


È affermazione sufficientemente consolidata […] che un minore abbia diritto […] ad avere entrambe le figure genitoriali, le quali si identificano, o dovrebbero identificarsi, nella mamma e nel papà […] tale affermazione merita di essere rettificata: il minore non tanto ha diritto ad avere una mamma ed un papà, quanto piuttosto il minore ha una mamma ed un papà […] nella misura in cui un uomo ed una donna […] sono indispensabili al fine di generare una nuova vita.

(Emanuela Giacobbe, Due non è uguale a uno più uno. Bigenitorialità e rapporti omoparentali, in Il diritto di famiglia e delle persone, Fascicolo 1, Marzo 2019, pag. 233).


La decadenza dalla responsabilità genitoriale

Appurato che i genitori esercitano congiuntamente la responsabilità genitoriale sui figli, si deve rilevare che la stessa legge prevede la possibilità di perdere tale responsabilità. L’art. 330 del Codice Civile prevede, infatti, che «quando il genitore viola o trascura i doveri ad essa inerenti o abusa dei relativi poteri con grave pregiudizio del figlio» il giudice competente può pronunciare la decadenza dalla responsabilità genitoriale.


Il provvedimento più grave per un genitore, al di là ovviamente delle sanzioni penali qualora la condotta integri un vero e proprio reato (abbandono di minore, violazione degli obblighi di assistenza familiare, violenza, abusi ecc.), è la perdita della responsabilità genitoriale (fino a qualche tempo fa denominata “potestà” genitoriale) da intendersi come l’insieme dei poteri di decisione che entrambi i genitori hanno relativamente alla cura e all’educazione dei figli minori

(Maria Monteleone, Come togliere la responsabilità genitoriale, in La Legge per tutti, 23 marzo 2018.).


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: